Presepe Vivente di Pontelongo

informazioni sulle rappresentazioni

La nostra storia

Il gruppo Presepe Vivente di Pontelongo si è formato nel 2001 per iniziativa di un gruppo di genitori i cui figli frequentavano la scuola elementare A. Galvan.

Da qualche anno alcuni genitori costruivano un presepe dentro i locali della scuola, presepe che era destinato soprattutto ai bambini che frequentavano la scuola materna e la scuola elementare. Allora c’erano ancora le suore, che vivevano e lavoravano presso la Galvan.

La natività di Giotto

particolare della Natività, dipinta da Giotto nella Cappella degli Scrovegni, a Padova

Nel 2001 alcuni genitori e le suore decisero di realizzare un presepe vivente negli spazi esterni della scuola; ci pareva fosse un bel modo di festeggiare il Santo Natale assieme a tutta la comunità. Ci adoperammo per realizzare il nostro primo presepe vivente. In tutta onestà si trattò di una rappresentazione modesta e umile: c’era la capanna, c’erano Gesù bambino con Maria e Giuseppe, c’erano il bue e l’asinello, e pochi altri personaggi. Tuttavia, fu per noi una esperienza molto bella, tanto che decidemmo di ripeterla.

Da allora il presepe vivente di Pontelongo si rappresenta ogni anno, ed ogni anno aumenta di complessità e dimensione. Nei primi anni si svolgevano solamente due rappresentazioni: la prima nella notte di Natale, la seconda nel giorno dell’Epifania. Il 2006 fu un anno di svolta, per il gruppo e per il presepe vivente. Le suore non c’erano più, ma il nuovo Parroco che era arrivato aveva un’ottima esperienza di questo tipo di rappresentazione. La sua passione ed i suoi consigli ci stimolarono a provare un salto di qualità. È da quell’anno che il presepe vivente di Pontelongo ha iniziato ad assumere una propria specifica fisionomia.

La natività del Beato Angelico

La natività dipinta da Beato Angelico presso il convento di San Marco a Firenze

Il presepe vivente di Pontelongo è un presepe popolare a percorso. È un presepe di ambientazione in cui la maggior parte dei quadri viventi è una scena di vita popolare: il fabbro, i pastori, le lavandaie, i mugnai, e tanto altro. L’ambientazione comprende le consuete scene del presepe vivente, ma include anche elementi o figure della storia popolare locale; ad esempio nelle scorse due edizioni la natività era ospitata in un casone veneto. È un presepe popolare, che cerca di avvicinare il visitatore alla celebrazione del Santo Natale attraverso il racconto della Natività, il coinvolgimento emotivo e la suggestione. Ci piace pensare che attraverso l’incanto, la meraviglia e la gioia lo spirito del Santo Natale sia più forte nel nostro cuore. Dal 2007 il presepe vivente di Pontelongo viene realizzato negli spazi all’aperto della scuola A. Galvan e attorno alla chiesa parrocchiale. In quattro anni, dal 2007 al 2010, è diventato sempre più grande e bello: ora il presepe occupa oltre 2.500 metri quadrati, i figuranti in costume di scena (bambini, genitori e nonni) sono quasi 150 e gli animali una trentina. Anche il gradimento della manifestazione è andato crescendo: 6/7000 visitatori nell’edizione 2008, 11/12.000 nell’edizione 2009 e 2010, fra i 15.000 ed i 20.000 nelle edizioni successive. Vi ringraziamo tutti.

La rappresentazione si svolgerà anche nel 2018, nelle date:
24/12/2018, 00:00-01:30 (i figuranti partecipano alla messa)
25/12/2018, 16:00-18:00
26/12/2018, 15:00-18:00
30/12/2018, 15:00-18:00
05/01/2019, 20:30-22:30
06/01/2019, 15:00-18:00
13/01/2019, 15:00-18:00
20/01/2019, 15:00-18:00

Siete i benvenuti.

Attenzione! Per la sicurezza delle persone e degli animali i cani (o gli altri animali) di taglia grossa o media non possono entrare nel presepio, i cani (o gli altri animali) di piccola taglia devono essere tenuti in braccio.

Se vuoi partecipare alle rappresentazioni contattaci usando il form dei contatti o inviando un messaggio di posta elettronica a  info@presepevivente.info, o telefonando al numero 333 8792783

il logo del gruppo presepe vivente di POntelongo

 

 

 

 

 

 

 

http://fm.presepevivente.info